Connect with us

Finanza

Splitty Pay: una soluzione alternativa ai pagamenti online

Published

on

Chi sono i fondatori e come è nata l’idea? 

I fondatori di Splitty Pay sono Alberto Porzio e Matteo Anthony Destantini.

L’idea nasce dalla necessità, individuata grazie alla loro esperienza personale e alla pregressa esperienza in ambito digital e travel con la loro start up di successo ZZZleepandgo, di trovare una soluzione smart&easy per tutte quelle situazioni in cui si ha a che fare con pagamenti da condividere tra più persone. Il caso più iconico è quello dei viaggi di gruppo e della loro organizzazione. La maggior parte delle volte si finisce a litigare per decidere chi dovrà anticipare i soldi ed effettuare le prenotazioni. Alberto e Matteo hanno deciso di darci un taglio e di sollevare tutti noi da questa spiacevole situazione.

URL del video di presentazione dell’attività 

Quali sono i vostri principali prodotti e servizi ?  

Splitty Pay è una piattaforma di pagamento alternativa che permette di “splittare”, ovvero dividere, l’importo di un acquisto su più carte di credito differenti. Inoltre, grazie alla possibilità di invitare i partecipanti a pagare anche da remoto, non sarà più necessario che siano tutti presenti al momento del pagamento.

A Splitty Pay si affianca Splitted.it, una piattaforma di collette digitali che permette a gruppi di persone, più o meno ampi, di condividere e raccogliere, in un wallet online, delle somme di denaro che successivamente potranno essere utilizzate per l’organizzazione di eventi, viaggi, liste nozze e acquisti di regali, sia online che offline.

Quali sono le origini del vostro successo oggi e cosa favorirà il vostro successo nel futuro? 

Splitty Pay spicca all’interno di un mercato fortemente in crescita, dinamico e sempre soggetto a grandi innovazioni, in quanto propone una soluzione alternativa, semplice, veloce e scalabile da applicare alle più disparate situazioni. Un team motivato e dotato di strong skills si impegna costantemente a lavorare in un’ottica di continuo miglioramento, puntano ad integrare il sistema su le più grandi piattaforme di e-commerce.

Cosa vi rende unici?

La soluzione che proponiamo è aperta a tutti, non viene richiesta alcuna registrazione, non è necessario scaricare alcun tipo di applicazione ed è utilizzabile a livello internazionale!

Il vostro Modello di Business ?

Splitty Pay è una soluzione che viene integrata sui siti di e-commerce senza costi fissi. È previsto solamente il pagamento di una commissione percentuale sul transato. All’utente finale non verrà addebitato alcun costo. Per quanto riguarda Splitted.it, viene sempre applicata una fee percentuale, ma in questo caso sull’importo raccolto nella colletta.

Chi sono i vostri concorrenti?

I nostri competitor sono PayByGroup per i pagamenti di gruppo online, Leetchi una piattaforma online per fundraising e crowdfunding, Lepotcommun sempre per la raccolta di denaro online. 

Il vostro sito web ?

www.splittypay.com

www.splitted.it

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Finanza

COMPENSIAMO: la startup della finanza 4.0

Vogliamo dare agli imprenditori uno strumento innovativo perché non vogliamo più leggere sui giornali di aziende che chiudono per insoluti, o peggio, di imprenditori onesti che si tolgono la vita per il fatto di non essere stati pagati”

Published

on

“Siamo ufficialmente in Overfunding, chiudiamo la campagna di crowfunding e siamo pronti per aprire il nuovo orizzonte della finanza aziendale. 97.050 EURO RACCOLTI, IN POCHE ORE e 128.700 IN UN MESE. Ora vogliamo coinvolgere nella community tutte le persone che sono state spettatori del mondo imprenditoriale e farle partecipare ai risultati economici di Compensiamo, la start-up della finanza 4.0”.

Giuseppe Barbarani, presidente di Compensiamo, la piattaforma fintech che compensa debiti e crediti tra imprese , commenta così il successo della campagna di private crowdfunding che è stata lanciata un mese fa:

Ora potremo finanziare lo sviluppo della piattaforma attraverso la creazione di una rete di vendita che raggiunga le imprese italiane. Vogliamo creare una gentlemen’s business community – spiega Barbarani, Presidente di Compensiamo – in cui tutti gli imprenditori ed i professionisti non debbano più angosciarsi delle scadenze per incassi e pagamenti poiché esiste una finanza corretta dove non si utilizza il proprio cliente o fornitore come banca. Siamo per una r-evolution che consenta all’imprenditore di concentrarsi sul creare valore e non veder vanificato il proprio impegno dalle parole “ritornato insoluto” o “appena mi pagano ti faccio il bonifico”.

In Italia oltre il 60% delle imprese è in ritardo con i pagamenti ai fornitori.Spesso la gestione della tesoreria nelle aziende va in crisi perché la maggior parte dei costi fissi hanno scadenza mensile mentre il tempo medio di incasso delle fatture emesse è di 2 mesi. Compensiamo è l’unica ed innovativa start-up italiana che permette alle aziende ed ai professionisti di eliminare a priori il rischio d’insoluto, di ritardato pagamento e di perdita sul credito.

Cos’è COMPENSIAMO

Il servizio di compensazione tra i crediti ed i debiti commerciali delle aziende è svolto tramite la piattaforma Compensiamo ove l’azienda aderente farà confluire i dati delle fatture emesse tramite il semplice upload del file relativo alle fatture elettroniche. L’algoritmo proprietario di Compensiamo cercherà in brevissimo tempo tutte le possibili compensazioni tra posizioni creditorie e debitorie delle aziende aderenti comunicando alle stesse le possibili compensazioni e lasciando sempre alle medesime la più ampia libertà se accettarle o meno.

Compensiamo è un’idea di tre veronesi: un professionista, Giuseppe Barbarani, revisore legale, con il fondamentale apporto di Paolo Mafficini, It manager e programmatore e dell’ avvocato Mario Galvagni Benini.

Compensiamo, questo il nome della piattaforma basata su un algoritmo che incrocia le fatture e azzera il rischio di insoluto tramite la compensazione volontaria multilaterale. Come in un normale F24 si possono compensare crediti con debiti versi enti diversi, Agenzia delle Entrate, Inail, Inps, Regioni Comuni, etc., così all’interno della piattaforma Compensiamo le imprese aderenti possono compensare i loro crediti con i loro debiti commerciali verso altre imprese. Compensiamo riceve dalle imprese aderenti, semplicemente per mail, il file delle fatture elettroniche emesse. Velocemente individua tutte le connessioni economiche tra clienti e fornitori. Questo grazie ad un algoritmo proprietario, sviluppato internamente.

Continue Reading

Newsletter

Advertisement
Notizie5 ore ago

🔴 Coronavirus, Italia : in diretta il bollettino della protezione civile di oggi 01 Aprile

coronavirus decreto comuni
Magazine4 giorni ago

Covid-19, Conte: “Subito 4,3 miliardi ai Comuni e 400 milioni per bisognosi”

Notizie2 giorni ago

Coronavirus, Bosch sviluppa un test facile e rapido

Notizie3 giorni ago

Coronavirus e Start up: 770 candidature sul sito del Ministero dell’Innovazione

coronavirus intelligenza artificiale big-data
Notizie1 giorno ago

Covid-19: intelligenza artificiale e big data per combattere la pandemia

Notizie4 giorni ago

Coronavirus, proroga della chiusura delle scuole : “Forse le scuole non riapriranno più”

Notizie5 giorni ago

Coronavirus, start up individua chi non rispetta i limiti del decreto

tourismo-coronavirus
Notizie6 giorni ago

Turismo: superare il coronavirus in otto mosse

Notizie2 mesi ago

10 startup italiane da tenere d’occhio nel 2020

decreto cura bonus 600 euro domanda
Notizie1 settimana ago

Decreto “Cura Italia”, Bonus 600 euro : come fare la domanda

Risorse3 settimane ago

“Startup” o “Start-up”? scopri la differenza

Notizie1 settimana ago

Covid-19: Vaccino “efficace” testato sull’uomo in Cina

Viaggi6 giorni ago

VISITpass: Online Travel Agency per sportivi e tifosi

Risorse Umane4 settimane ago

PerPranzo: la rivoluzione della pausa pranzo aziendale

Lifestyle1 mese ago

I 3 migliori cibi “finti” del 2020

Notizie7 giorni ago

Coronavirus, Inquinamento : a marzo ampiamente ridotti gli sforamenti di pm10

Risorse1 settimana ago

Vuoi investire in una startup ma non sai come fare? Di seguito 4 consigli utili per farlo

Piattaforma online2 settimane ago

Coronavirus: con Meeters aperitivi solidali dal salotto di casa

Notizie2 mesi ago

Le 10 Migliori startup del 2020

Piattaforma online1 settimana ago

Sustainable Fashion. Vogue People. Scopri l’esperienza innovativa di Secontime

Advertisement

Trending Today